DALLA RACCOLTA DELLE OLIVE ALLA PRODUZIONE DEL PROPRIO OLIO

Viste le diverse richieste, anche quest’anno ci troveremo presso l’Azienda Agricola “Il Castelletto “ a Scanzorosciate, Domenica 11 Ottobre 2020 alle ore 10,00, con scarpe e vestiti comodi, per andare in campo con il titolare Umberto Lussana e, dopo una breve spiegazione sugli ulivi e la loro coltivazione, passeggeremo nell’uliveto tra le  diverse varietà (cultivar),  per apprezzarne le differenze e caratteristiche.

Procederemo quindi alla raccolta delle olive che ognuno di noi o a gruppetti porterà nel frantoio dell’azienda.

Alle 11.30-11,45 circa, sotto il porticato settecentesco della proprietà con la sua vista meravigliosa sulla valle che porta a Bergamo, organizzeremo un Laboratorio sull’Olio Extravergine per educarci a riconoscere l’olio “difettato” da quelli “buoni”, e tra questi, le differenze che li caratterizzano. Saranno con noi Elena Lussana e Marco Antonucci, Socio e collaboratore della Guida Slow Food Olio Extravergine – Capo Panel Internazionale.

Finiremo il Laboratorio assaggiando la “Bruschetta Bergamasca” con Olio del Castelletto e il Pane del Progetto ASPAN “Qui Vicino”, che qui a Scanzorosciate, nelle Scuole Primarie dell’Istituto Comprensivo, viene distribuito giornalmente nelle mense scolastiche.

Dopo il Laboratorio, con la grande convivialità che ci distingue ogni gruppo di amici e congiunti, consumerà il proprio pic-nic tra gli olivi dell’azienda.

Alle 14.30/15.00, ci sposteremo in Frantoio , dove assisteremo al processo di produzione dell’Olio Extravergine. Verranno lavorate in nostra presenza le olive che abbiamo raccolto la mattina e l’olio prodotto verrà imbottigliato e consegnata una bottiglia a ciascun partecipante.

QuandoDomenica 11 ottobre 2020 ore 10.00                                                                            

DoveAz. Agricola “Il Castelletto” via Collina Alta 58 Scanzorosciate (frazione Tribulina) PrenotazioniQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Scrivere indicando nome, cognome, telefono, indirizzo email e numero di partecipanti                                                                                    

Posti disponibili: 30 (nel rispetto del distanziamento Covid).

Costo: Giovani e Soci € 20 – Aspiranti Soci € 25. Bambini fino a 13 anni gratis. Sono compresi nel costo la bottiglia di olio, la visita guidata, educazione sulla coltivazione e sulle cultivar degli olivi, il Laboratorio del Gusto sull’Olio con la “Bruschetta Bergamasca”.

Nota: in caso di dichiarato maltempo, l’iniziativa verrà annullata e riprogrammata, se possibile, in altra data.  

Iniziativa organizzata dalle Condotte di Bergamo-Bassa bergamasca-Valli Orobiche

in collaborazione con

mercato della terraÈ partito il conto alla rovescia per l’inaugurazione di un nuovo Mercato fatto dai produttori, voluto dalla Condotta Slow Food Bassa Bergamasca e patrocinato dal Comune di Treviglio. “…VERSO IL MERCATO DELLA TERRA DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA” è un progetto, un percorso con 3 momenti di avvicinamento, ma anche di verifica, al vero e proprio MERCATO DELLA TERRA DI SLOW FOOD che prenderà ufficialmente il via a partire dall’inizio del 2021, un avvicinamento costituito da tre eventi-mercato che si terranno il primo sabato dei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2020.
Il primo giorno da segnare sul calendario è SABATO 3 OTTOBRE: a partire dalle ore 8 e fino alle 13, una dozzina e più di piccoli produttori e artigiani del cibo della zona si daranno appuntamento ai bordi di piazza Setti e di Viale del Partigiano, per far conoscere e vendere il frutto del lavoro nella propria terra. I produttori che animeranno questo nuovo Mercato cittadino realizzato da Slow Food, con la partecipazione dell’Istituto ABF (i cui allievi proporrano degustazioni di ricette con i prodotti locali) e l’adesione della Proloco e di Legambiente, provengono dalle province di Bergamo e delle confinanti Cremona e Brescia. Sui banchi non mancheranno salumi e formaggi – di vaccino, capra e pecora -, frutta e verdura di stagione, marmellate, e poi ancora polli ruspanti, uova, pane, miele, olio, vino, cereali e farine, fino a topinambur, zafferano, lumache, fiori e legumi. E sarà presente anche il Melone retato di Calvenzano, Presidio Slow Food, proposto nei prodotti trasformati (marmellate e liquore) da Corte Granda di Calvenzano. Una scelta ricchissima di prodotti, proposti da aziende in buona parte di nuova costituzione e condotte da giovani tra cui numerose donne: in totale sono oltre una ventina i produttori coinvolti. Per ragioni di spazio, tuttavia, la partecipazione sarà di circa 15 espositori ogni volta, che ruoteranno mese dopo mese.
Non sarà un mercato qualunque, ma uno spazio dove sarà possibile conoscere fantastici produttori che amano in maniera viscerale la terra ed il proprio lavoro e, ovviamente, anche acquistare i loro prodotti di eccellenza. 
I protagonisti saranno dunque i piccoli produttori ed artigiani del cibo, espressione delle eccellenze del nostro territorio, vendono ciò che producono e trasformano e possono garantire e raccontare in prima persona la qualità dei loro prodotti. Tutto ciò rende fruibili i prodotti a filiera corta, di prossimità, stagionali, realizzati nel rispetto dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori.
Quello in preparazione a Treviglio sarà il 72esimo Mercato della Terra al mondo, il 39esimo in Italia e il sesto in Lombardia. Lo spirito che anima questi luoghi è lo stesso del 2004, quando Slow Food inaugurò il progetto: da un lato la volontà di mettere a disposizione dei consumatori prodotti a filiera corta, di prossimità e stagionali, dall’altro il desiderio di offrire ai produttori uno sbocco di mercato in più. Sempre, naturalmente, con un occhio di riguardo verso eccellenza, sostenibilità ed equità: i banchi dei nostri Mercati  sono occupati da persone che lavorano nel rispetto dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori, e che amano ciò che fanno. Proprio per questo motivo i nostri mercati diventano luoghi di incontro e di trasmissione di saperi, di scambio di conoscenze, di formazione di cittadini consapevoli. Sono anche luoghi dove sviluppare un senso di comunità e conoscersi, dove produttori e clienti hanno l’occasione di chiacchierare, dove c’è sempre qualcosa di nuovo sui prodotti in vendita da scoprire, e dove è possibile avvicinarsi all’educazione del gusto e alla corretta alimentazione.  
A tutto questo Slow Food aggiunge l’obiettivo di creare la “Comunità del cibo della Gera d’Adda” per coinvolgere ed associare  produttori, trasformatori, cuochi, insegnanti e allievi degli Istituti del settore agroalimentare, associazioni del Consumo consapevole e solidale, nella promozione della cultura del cibo “BUONO PULITO E GIUSTO” e nella valorizzazione del territorio e del sua agricoltura, in un processo di integrazione tra produttori, scuola e Comunità locali.

Venerdì 9 ottobre ASSEMBLEA ANNUALE della Condotta SLOW FOOD Bassa Bergamasca

Care socie e cari soci, finalmente, dopo il drammatico lockdown dovuto alla pandemia e dopo aver ripreso gradualmente quest'estate la nostra attività con eventi alla Cascina Pelesa e ad altre iniziative in collaborazione con Legambiente e Proloco, ora finalmente possiamo ritrovarci per discutere e decidere le attività future: vi invitiamo a partecipare all’ ASSEMBLEA ANNUALE della nostra Condotta che si terrà venerdì 9 ottobre, in prima convocazione alle ore 12.00, in seconda convocazione alle ore 18.30 presso l'Antica Trattoria Tricù di Calvenzano, in Piazza Paglia 8, con il seguente Ordine del giorno:

Apertura dei lavori con nomina presidente e segretario dell'Assemblea.
1 - Relazione del fiduciario sull'attività della Condotta relativa al 2019
2 - Relazione del tesoriere, discussione e approvazione del rendiconto economico anno 2019
3 - Relazioni dei responsabili di progetto
4 - Illustrazione e discussione delle iniziative previste per il 2020 e 2021 e relativo bilancio di previsione
5 - Elezione dei Delegati di Condotta che partecipano all’Assemblea Regionale
6 - Varie ed eventuali.

Il presente documento costituisce formale convocazione ai sensi dell’art.8 dello Statuto.

Al termine dell'Assemblea, alle ore 20.30 terremo il tradizionale momento conviviale, con una cena del territorio.
Prenotazioni: telefonare 335.8127207 - 335.7391840 - o inviare e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Posti disponibili: 30 (nel rispetto del distanziamento Covid).

L'assemblea annuale non è per noi solo un obbligo statutario, ma anche un importante momento di confronto, conoscenza e convivialità con tutti i soci e sostenitori.
Nel corso della serata sarà possibile iscriversi o rinnovare il tesseramento a Slow Food.
VI ASPETTIAMO!!!!

 

.................................................................................................................................................................................................................................

MENU' DELLA CENA SOCIALE

ANTIPASTI: Crostoni di pane con salsa nocciole DOP Piemonte e finferli (Pane di Tilde – Forno artigianale)
Torretta di zucca gratinata e crescenza fresca (Zucca bio Cascina Pelesa e Formaggio Latteria di Calvenzano)
Salame e formaggio con composta di melone di Calvenzano (Salame Podere Montizzolo – Formaggio Valcamonica presidio Slow Food)

PRIMO: Risotto alla zucca e aceto balsamico di Modena

SECONDO: Filetto di maiale cotto nel pane alle noci con patate (Filetto di maiale Podere Montizzolo – Patate di Martinengo)

DOLCE: Cheesecake al melone retato di Calvenzano (Melone retato di Calvenzano presidio Slow Food )

Vino Imberghem Valcalepio (Azienda Angelo Pecis), acqua naturale e frizzante, caffè espresso

Per i vegetariani:
Millefoglie di melanzane, San Marzano, mozzarella di bufala (Mozzarella di bufala Caseificio Quattro Portoni)

PREZZO: euro 28

Menù bambini euro 15

Obbligatoria la prenotazione: telefonare 335.8127207 - 335.7391840 - o inviare e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.